settembre 17, 2018 - Mitsubishi

Mitsubishi celebra 40 anni di successi nel mercato dei pick-up

È il 1978 e il mondo sta cambiando. Nelle sale giochi arriva Space Invaders e nasce l’industria dei videogame. In Giappone viene creata la prima rete automatizzata di telefonia cellulare e Superman vola sugli schermi cinematografici.

Nello stesso anno viene lanciato un prodotto destinato a trasportare 4,7 milioni di persone in quattro decenni: il pick-up Mitsubishi da 1 tonnellata.

È un veicolo robusto, in grado di affrontare ogni terreno e ogni contesto di guida. L’obiettivo dei progettisti era di offrire ai clienti un pick-up estremamente affidabile e resistente, con un ottimo volume di carico e livelli di agilità, praticità, manovrabilità e comfort analoghi a quelli di un’autovettura.

Non a caso i primi modelli si chiamavano FORTE, anche se nei mercati di esportazione la denominazione è stata cambiata in vari modi, tra cui L200, una sigla utilizzata ancora oggi. Sin dall’inizio FORTE si è rivelato un mezzo grintoso e capace, ideale per il trasporto di merci e persone.

Facile da guidare a dispetto di una capacità di carico di 1 tonnellata, FORTE era indistruttibile e spartano ma, al tempo stesso, docile agli input del conducente. Questo spiega il suo successo a tutte le latitudini, dal Circolo Polare all’Equatore.

Per offrire ancora più libertà di movimento ai clienti, nel 1980 Mitsubishi Motors amplia la gamma con una versione 4x4 che rappresenterà la base dei moderni veicoli a trazione integrale della Casa, diretto precursore di PAJERO/MONTERO e DELICA.

Il pick-up, ribattezzato TRITON in molti mercati, ha un impatto travolgente anche sul business di Mitsubishi Motors. Le piattaforme di prima e seconda generazione vengono prodotte nell’impianto di Ohe di Mitsubishi Motors. Dalla terza generazione del modello, nel 1995, la produzione è concentrata nello stabilimento di Laem Chabang in Thailandia, da cui partono le esportazioni internazionali. È la fabbrica più grande di Mitsubishi Motors, con una produzione di circa 400.000 unità.

Ecco una panoramica delle prime generazioni di FORTE, TRITON e L200, con uno sguardo alle prospettive future...

1a generazione

Settembre 1978

FORTE, pick-up da 1 tonnellata, viene introdotto in Giappone ed esportato nel mondo con varie denominazioni, tra cui MITSUBISHI TRUCK e L200. Nell’ottobre dello stesso anno iniziano le esportazioni in Nord America. 

l  L’unica carrozzeria disponibile è a cabina singola. I motori, a benzina, sono un’unità 2.0, un’opzione 2.6 per il Nord America e un’unità da 1,6 litri per il Giappone e altre regioni. Per i modelli destinati all’esportazione c’è poi un motore diesel da 2,3 litri.

Ottobre 1980

l  Introduzione della trazione integrale part-time.

2a generazione

Marzo 1986

l  Restyling completo del modello. Sono disponibili tre varianti di carrozzeria: Single Cab nelle due configurazioni lunga e corta, Club Cab e Double Cab. Alle nuove trazioni integrale e parziale sono abbinati propulsori a benzina 2.0 e 2.6, più un diesel da 2,5 litri (evoluzione della precedente unità 2.3).

Maggio 1991

l  Lancio nel mercato giapponese con il nome di STRADA (solo a doppia cabina).

3a generazione

Novembre 1995

l  In Thailandia viene introdotto il nuovo pick-up L200 STRADA.

l  La produzione è concentrata nello stabilimento MSC di Laem Chabang, da cui viene esportato in tutto il mondo.

l  Le varianti sono tre: Single Cab, Club Cab e Double Cab per l’esportazione. Le motorizzazioni diesel sono da 2,5 o 2,8 litri. La trazione integrale si arricchisce dell’innovativo sistema Easy Select 4WD.

4a generazione

Agosto 2005

l  In Thailandia viene introdotto il nuovo pick-up TRITON. Dopo la Thailandia, il via alle vendite interessa progressivamente anche gli altri mercati.

l  La gamma comprende tre varianti di carrozzeria – Single Cab, Club Cab e Double Cab – e nuovi diesel common-rail 2.5 e 3.2. La trazione può essere parziale o integrale con sistema Easy Select 4WD o Super Select 4WD.

5a generazione

Novembre 2014

l  La quinta generazione del modello viene introdotta in Thailandia e successivamente negli altri mercati. 

l  Tre varianti di carrozzeria: Single Cab, Club Cab con doppie porte e Double Cab. Motorizzazioni: un nuovo turbodiesel MIVEC 2.4, un turbodiesel da 2,5 litri e un’unità benzina da 2,4 litri. La trazione è a due o quattro ruote motrici, con la possibilità di avere il sistema Super Select 4WD-II, ora dotato di attuatore elettronico.

 E presto sarà svelato il futuro del pick-up...

1a generazione 1978 FORTE/L200

Oltreoceano c’è una forte domanda di pick-up di piccola taglia, specialmente negli Stati Uniti, dove questi veicoli “informali” sono utilizzati per andare al lavoro e/o accompagnare i figli a scuola, e nel tempo libero.

Mitsubishi Motors ha introdotto il suo primo pick-up da 1 tonnellata, FORTE, nel settembre del 1978, e il mese successivo ha avviato le esportazioni verso il Nord America.

L’aggettivo italiano scelto per la denominazione del modello è fortemente evocativo. I prototipi hanno superato impegnativi test di resistenza, condotti su larga scala in Nord America, Thailandia e Arabia Saudita, per dimostrare la propria affidabilità. La produzione totale ammonta a circa 657.000 veicoli, distribuiti fra lo stabilimento giapponese di Ohe e, in misura minore, l’impianto di Laem Chabang in Thailandia.

Le linee sono ispirate alla berlina compatta GALANT Σ, con il frontale allungato, una lamella aerodinamica sotto la presa d’aria – per la prima volta su un truck – e quattro fari rotondi. In Nord America, FORTE è alimentato da motori benzina da 2,0 e 2,6 litri, mentre in Giappone e nelle altre regioni il propulsore è un 1.6 benzina. Per i modelli destinati all’esportazione c’è poi un motore diesel da 2,3 litri. Grazie all’ampia carreggiata anteriore (1360 mm) e a un passo di ben 2780 mm, FORTE offre un’eccellente stabilità di marcia.

Il telaio è sofisticato per un veicolo commerciale, con freni a disco anteriori, sospensioni anteriori a doppia traversa con molle elicoidali e ponte rigido posteriore con molle a balestra.

La grande silenziosità interna si deve a un ottimo livello di NVH, ottenuto anche grazie all’uso di un albero di trasmissione in due pezzi e al generoso impiego di materiali di tenuta collocati in posizioni strategiche.

Sfruttando l’esperienza pluriennale maturata nel campo dei fuoristrada, Mitsubishi Motors aggiunge una trasmissione 4x4 part-time di nuova concezione, dotata di catena silenziosa a collegamento diretto. Questo sistema riduce i rumori meccanici e la perdita di potenza, permettendo di raggiungere elevate velocità su strada.

Da questo modello è derivata la gamma di 4x4 Mitsubishi Motors, tra cui PAJERO/MONTERO e DELICA.

2a generazione 1986 STRADA/L200

Nel marzo del 1986 il modello viene completamente rinnovato.

L’esterno, ridisegnato all’insegna di una maggiore raffinatezza, adotta un’inedita griglia sul frontale e altri nuovi dettagli stilistici. La silhouette, moderna e aerodinamica, trasmette un’idea di grande solidità.

Si amplia il ventaglio delle configurazioni disponibili, che ora include tre carrozzerie: Single Cab in versione lunga e corta, Club Cab e Double Cab; trazione parziale o integrale; motori a benzina 2.0 e 2.6 e un diesel 2.5.

Cambiano anche le denominazioni: in Giappone nel 1991 viene introdotto il modello STRADA a doppia cabina – chiamato MIGHTY MAX in Nord America, TRITON in Australia e “L200” in altre aree. In Nord America viene venduto anche da Dodge come RAM 50.

In totale, sono circa 1.146.000 i veicoli di seconda generazione prodotti negli impianti di Ohe in Giappone e Laem Chabang in Thailandia.

3a generazione 1995 STRADA/L200

La produzione della terza generazione di STRADA/L200 viene avviata nel novembre del 1995 in Thailandia. Interni ed esterni sono completamente rinnovati e hanno ora un taglio distintivo e accattivante.

Il nuovo stile riflette l’esigenza dei clienti di avere un pick-up da destinare anche all’uso privato, come fosse un’autovettura. Il modello è un cinque posti spazioso, confortevole e capace, sia nel tempo libero che nelle applicazioni commerciali.

Potenza e prestazioni off-road migliorano grazie a un motore turbodiesel con intercooler da 2,5 litri e a tecnologie di trazione come l’Easy Select 4WD. Ottimizzate anche la sicurezza e le dotazioni, per soddisfare le aspettative dei clienti abituati a livelli di comfort “automobilistici”.

STRADA/L200 è commercializzato in Thailandia ed esportato in Europa, Oceania, America Latina, Medio Oriente e Africa. In totale Mitsubishi ne produce circa 1.046.000.

Principali caratteristiche:

l  Nuova estetica, che combina la robustezza e la forza di un pick-up all’eleganza di un’autovettura.

l  Interni di impostazione automobilistica, con pannellature alle portiere e imbottiture extra per aumentare il comfort.

l  Bagagliaio spazioso, tra i più capienti della categoria.

l  Motore turbodiesel con intercooler da 2,5 litri per migliorare dinamismo e manovrabilità.

l  Funzionalità di sicurezza attiva e passiva potenziate: airbag lato guida, vetri elettrici anti-intrappolamento e luci freni in posizione sopraelevata.

l  Viene adottato il sistema Easy Select 4WD di Mitsubishi Motors, con differenziale anteriore a ruota libera sincronizzato, che permette al pilota di scegliere la modalità di guida più adatta al fondo stradale.

l  In opzione su alcuni allestimenti sono inoltre disponibili: l’ABS di Mitsubishi Motors, che impedisce il bloccaggio delle ruote in frenata, stabilizzando il veicolo e garantendo una precisa reattività; e un differenziale ibrido a slittamento limitato che ottimizza la stabilità di guida.

News correlate

ottobre 15, 2018 - Mitsubishi

Automotive



dicembre 21, 2016 - Mitsubishi

Automotive


Ti potrebbe interessare anche



novembre 27, 2014 - Mitsubishi

Automotive Design OffBeat